Filmografia, biografia e recensioni dei film di Alfred Hitchcock. Cerca un film

REBECCA

Locandina Regia: Alfred Hitchcock
Anno: 1940
Soggetto e sceneggiatura: John Harrison, Robert Sherwood (tratto da un romanzo di Daphne du Maurier)
Cast: Laurence Olivier, Joan Fontaine, Gorge Sanders, Judith Anderson
Musica originale: Franz Waxman
Fotografia: George Barnes

Massimo de Winter (Laurence Olivier) ricco uomo che si trova a Montecarlo per piacere, conosce una giovane e timida donna (Joan Fontaine), e se ne innamora, ricambiato, immediatamente. La ragazza, di umilissime origini, lavora come dama di compagnia di una ricca e dispotica donna, Mrs. Van Hopper (Florence Bates), anche lei segretamente innamorata (ovviamente non ricambiata) di Massimo. Dopo qualche giorno di segreti e timidi incontri tra i due, la signora Van Hopper decide di far ritorno urgentemente in patria, avendo appreso che la figlia è stata chiesta in sposa, e potete immaginare con che malcelata stizza apprende la notizia che anche la sua preferita è stata chiesta in sposa, e proprio da Massimo de Winter.
I due, finalmente liberi dall'ingombrante presenza dell'invadente signora, si sposano e vanno a vivere in Cornovaglia, nel lussuosissimo castello Manderley. Qui fa la conoscenza con i domestici, ed in particolare con Mrs. Danvers (Judith Anderson), la cameriera preferita di Rebecca, la prima moglie di Massimo. Donna impassibile e priva di ogni sentimento verso la nuova signora De Winter, la Danvers non perde occasione per far notare come la prima signora De Winter le manchi, e come la novella sposa non possa reggerne il confronto. Paragoni che vengono fatti non solo da lei, ma da tutto l'ambiente familiare di Massimo. La ragazza paga lo scotto di avere umili origini e di non saper comportarsi da signora. Inoltre si sente terribilmente a disagio, non essendo abituata a quella nobile e lussuosa vita.
Rebecca, la prima moglie, appunto. Non la vediamo mai, neanche in foto, però il suo fantasma è costantemente evocato, fino a diventarne quasi reale presenza. La prima signora De Winter morì qualche tempo prima annegando nel mare, ed il suo corpo non venne mai ritrovato...
Intanto alla giovane donna è insinuato il sospetto, dalla stessa Danvers (che amava Rebecca) che sia stato proprio Massimo ad ucciderla. La ragazza passa intere giornate in lacrime, la situazione sembra precipitare irreversibilmente quando una notte, durante una festa in maschera viene ritrovata l'imbarcazione di Rebecca con all'interno i suoi resti.
Come è morta Rebecca? Cosa è successo quella maledetta notte di Ottobre? Le indagini sembrano inchiodare Massimo, ma quando tutto sembra essere perduto, avviene qualcosa di inatteso...

Questo è uno dei più famosi film di Hitchcock, il primo del periodo americano del regista, ed uno dei più lunghi (ben 125 minuti!).
Un giallo avvincente, prodotto con un budget stratosferico che, anche se risulta talvolta troppo lento (alcune scene sono ridondanti) segnò indubbiamente una svolta nella carriera di Hithcock.
Un giallo in cui i sospetti vengono continuamente capovolti, e niente è ciò che sembra.
Da un romanzo di Daphne Du Maurier, il film, in bianco e nero, uscì nelle sale cinematografiche nel 1950. Il tema dell'omosessualità è trattato con garbo (l'amore tra la governante e Rebecca), anche se si cade nella solita equazione omosessuale=cattivo che deve espiare la pena al rogo (fiamme dell'inferno). Ma anche il tema del doppio, con le due signore de Winter che spesso si sovrappongono, specialmente quando, istigata dalla Danvers, la giovane moglie capisce che per essere veramente corrisposta da Massimo deve vestirsi ed assomigliare il più possibile a Rebecca.

Bravissima Joan Fontaine (all'epoca ventiduenne) in ruolo molto difficile, un po' più "legato" ci è sembrato Laurence Olivier.
Prodotto da David O. Selznick, questo film, considerato uno dei capolavori assoluti del regista, vinse ben 2 Oscar (miglior film e fotografia).

CAMEO: come è noto Hitchcock amava "firmare" i suoi film apparendo in una breve sequenza. In REBECCA – LA PRIMA MOGLIE lo vediamo passare dietro ad una cabina telefonica dove Jack (George Sanders), cugino di Rebecca, sta facendo una telefonata.

GABRIELE FORTINO

E-mail: hitchcock@occhirossi.it

Torna a menù film hitchcock

(Copyright© occhirossi.it 2004-2009)